PER UNA LETTURA ETICA DELLA MENTE

Le abilità di un ipnomentalista sono pressoché infinite e proprio per questo egli è tenuto ad usarle con la giusta condotta. Un uomo che inganna qualcuno è terribile, ma un ipnomentalista che tenta di fare la stessa cosa è molto peggio. In ogni caso, è importante affinare le nostre conoscenze proprio per sfruttarle nel modo corretto. Con la tecnica giusta potrai leggere la mente di chiunque fino a scoprirne cose che non ha ancora divulgato a nessuno, e quindi usare queste informazioni per comprenderlo e aiutarlo.


Occorre precisare che l'ipnomentalismo non può fare a meno dell’intuito, che, come ti ho spiegato negli ultimi due articoli, può essere il tuo più caro amico. Ti consiglio di recuperarli nel caso in cui te li fossi persi.


Nel perseguire questo intento è essenziale lo studio di Milton Erickson. Per chi non lo sapesse, Erickson è uno dei più importanti psicoterapeuti e ipnoterapeuti del Novecento ed è considerato il padre della terapia ipnotica moderna. I suoi esercizi possono aiutarci a comprendere in un attimo anche la personalità dei soggetti più critici, bypassando completamente la loro resistenza. È proprio per questo che occorre accortezza. Le tue possibilità saranno ampissime e non vogliamo che finiscano nelle mani sbagliate.




Ma andiamo innanzitutto a spiegarti chiaramente cos'è la lettura della mente. Durante la lettura ipnotica della mente l'ipnomentalista è capace di sfruttare frasi che possono avere duplice significato, in modo tale da risultare vaghe se analizzate nel dettaglio, ma estremamente dettagliate agli occhi dei soggetti che stiamo tentando di leggere. In questo modo il soggetto avrà la percezione che l'ipnomentalista si sia avvicinato alla verità e sarà lui stesso – assieme all'intuito del lettore – a condurcelo. È quello che viene definito Cold Reading, ovvero quell'insieme di tecniche usate per determinare dettagli su una certa persona, spesso finendo per convincere il soggetto che il suo lettore conosce molto più di quello che effettivamente sa. In questo modo, anche i soggetti più

scettici saranno portati a pensare che sai entrargli in testa e leggergli dentro. Questa tecnica è fondamentale per aprirsi la possibilità di aiutare qualcuno, perché imparare a conoscerlo è sempre il primo passo.


Oltre a questo, nella mia lunga carriera ho praticato la lettura della mente anche sul palco e con fini di intrattenimento, e mi è capitato di dover leggere la mente di chi voleva sfidarmi, ma con il giusto allenamento non c'è muro che tenga. Inoltre, è capitato anche che le mie performance trasformassero la percezione degli spettatori, prima estremamente scettici, poi completamente in soggezione. Questo perché la lettura della mente è un'abilità estremamente persuasiva, affascinante e convincente.


La cosa più importante di tutte, però, è non ingannare il soggetto e non sfruttare questa persuasione a proprio vantaggio. Ad esempio, l'oroscopo sfrutta spesso proprio la stessa ambiguità di linguaggio per dare la percezione ai suoi lettori di sapere tutto di loro, fino a poterne predire il comportamento, ma in realtà le frasi che usa sono estremamente vaghe e generiche, ed è proprio per questo che quasi chiunque può rispecchiarvisi. In questo caso, l'oroscopo utilizza la persuasione per vendere, mentre

noi siamo chiamati ad utilizzarla per aiutare il prossimo.


Per riuscire meglio nella lettura della mente dobbiamo tener presente il profilo ipnotico del cliente, che può essere di quattro tipi diversi e rimanda ad uno dei quattro elementi naturali: terra, fuoco, acqua ed aria. Il profilo di ogni persona, però, non è mai fisso, ma varia a seconda del periodo della sua vita e del contesto. Come avrai capito, individuare il tipo di profilo del tuo cliente è il primo passo per una Cold Reading corretta.


Dobbiamo tracciare questo profilo ipnotico attraverso un sistema di contrasti che vede l'opposizione di due grandi polarità differenti: il pensiero astratto e il pensiero concreto; l'emisfero sinistro e l'emisfero destro del cervello. Comprendendo a quale emisfero e in quale misura si rispecchia il soggetto, puoi riconoscere il suo profilo ipnotico. Una volta individuato potrai ipotizzare molto accuratamente come si comporterà e a quali stimoli

risponderà.


Entrando più nel dettaglio, una mente che procede per pensieri concreti si concentrerà molto più sui dettagli del mondo empirico che lo circonda, mentre, al contrario, un pensiero astratto tende ad usare più generalizzazioni e spesso è più aperto a nuove conoscenze. Per quanto riguarda le differenze tra i due emisferi, invece, le persone hanno caratteristiche diverse in base a quale emisfero è più dominante. In realtà questa è un po' una semplificazione, perché abbiamo sempre dei compiti che svolgiamo con uno o con l'altro emisfero, perciò siamo tutti abituati ad usarli entrambi, ma la nostra è una distinzione di comodo su cui possiamo comunque fare affidamento. Da una

parte, le persone che hanno il cervello sinistro più sviluppato tendono ad essere più analitiche e ad avere una naturale predisposizione per il ragionamento di tipo logico, dall'altra, quelle con predominanza emisfero destro sono spesso più emotive e spontanee. Ovviamente nessuno di noi è solo nero o bianco e tutte queste tendenze vanno a mischiarsi in modo diverso in ognuno di noi.


Ma andiamo a spiegarti come riconoscere il profilo ipnotico di un soggetto. Il profilo ipnotico legato alla terra è quasi sempre saldamente ancorato al concreto e con la predominanza dell'emisfero sinistro: come suggerisce il suo elemento, egli è il più fisico tra i profili. Anche il profilo legato al fuoco è un pensatore concreto, ma con l'emisfero destro maggiormente sviluppato:

questo gli permette di restare comunque con i piedi per terra, ma tende a ricercare la gioia nel momento e nell'estasi dei sensi. Il profilo legato all'acqua, invece, è dotato di un pensiero astratto con l'emisfero destro predominante: è un profilo molto più intuitivo degli altri due ed è molto più riflessivo e interessato al senso più profondo della vita. Al contrario, il profilo dell'aria è dotato di pensiero astratto con emisfero sinistro predominante, il che lo rende, sì, anch'esso incline all'ideologia e al pensiero teoretico, ma molto più distaccato del profilo ipnotico dell'acqua.

Come ti ho già detto, questi quattro profili ipnotici sono essenziali per sapere come prendere il soggetto ed avere la certezza di non fallire nell'ipnomentalismo. Una volta essere entrato in sintonia con l'altro, potrai aiutarlo a migliorare come persona, un'attività che l'ipnomentalista deve avere sempre a cuore.


Per capire meglio come procedere nella lettura della mente puoi iscriverti al mio

Master in Ipnomentalismo: il primo, secondo e terzo modulo si terranno a Roma nelle date del 18-19 giugno, 16-17 luglio e 8-9 ottobre 2022.


n questa sede potrai apprendere direttamente da me come portare a compimento la lettura e la trasmissione dei pensieri.


Ti aspetto.

Roberto Deidda Damus

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti