Le 10 strategie della manipolazione di massa.

Aggiornato il: 9 mar 2019

Con questo articolo iniziamo un mini-corso dedicato alla manipolazione mentale di massa. Viviamo in un mondo in cui crediamo che le nostre scelte siano frutto del nostro pensiero, in realtà spesso siamo manipolati ed indotti a fare delle cose che normalmente non faremmo; questo avviene sia a livello sociale, sia a livello personale.


E' Noam Chomsky lo studioso che maggiormente ha affrontato questi temi e ne ha elaborato 10 strategie, utilizzate sia dai mass media, pilotati dai governi che da persone in grado di influire sulle masse. Queste stesse strategie, le stesse tecniche, con i dovuti aggiustamenti, possono essere utilizzate a livello individuale. Quindi sono vere e proprie tecniche manipolative che utilizzate separatamente oppure più di una in contemporanea,possono indurre le persone a fare delle cose che normalmente non farebbero e anche,paradossalmente, ad andare contro quelli che sono i loro stessi interessi. 

E' come sempre una delle mie “fissazioni”, o meglio, la mia “mission”, rendere palesi queste tecniche, svelarne il funzionamento, i trucchi...proprio perché' ritengo che la loro conoscenza sia, unitamente allo spirito critico di ognuno di noi,ed alla nostra cultura, IL MODO PER NON ESSERNE VITTIME.

Adesso illustrerò brevemente queste 10 strategie enunciandole solamente e successivamente, nei prossimi articoli, verranno approfondite una per una con degli esempi che possano essere compresi da tutti, collegandole anche a fatti e situazioni avvenuti nel nostro paese, se non altro per imparare a difenderci qualora ne fossimo coinvolti.

La prima strategia, molto diffusa, di cui addirittura si abusa, è quella della distrazione . Essa, banalmente, consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dai cambiamenti decisi dai manipolatori attraverso l’uso di continue inondazioni di informazioni insignificanti.


La seconda strategia è la creazione artificiale di problemi per poi trovare le soluzioni . Si crea un problema e lo si enfatizza ad arte, per causare una certa reazione. Quando l'allarme sociale è diffuso ed arriva al suo climax, si incominciano a delineare le soluzioni.Questa tecnica di manipolazione di massa è anche chiamata “problema-reazione-soluzione”

Un’ altra strategia è quella della gradualità che ha lo scopo di far accettare in modo graduale, presentandole come ineluttabili, delle misure inaccettabili, in misura sempre maggiore ma con un costante e progressivo aumento della loro gravità. Questa è una tecnica molto usata anche dalle sette.

La strategia del differire , cioè quella del creare delle aspettative per il futuro e quindi portare le persone a pagare oggi in cambio di un qualcosa che riceveranno domani, è altrettanto subdola ed efficace quanto quella precedente.

Vi è poi la tecnica,che io amo definire del “falso maternage”. Questa strategia consiste nel rivolgersi al pubblico come se fossero dei bambini , cioè nel parlare alla parte più infantile della persona.Quanto più si cerca di ingannare lo spettatore, tanto più si tende ad usare un tono infantile.

La strategia numero sei consiste nell’ usare l’emotività piuttosto che la razionalità. L'uso del registro emotivo permette di aprire la porta d’ingresso dell’inconscio affinché vi si possano impiantare idee, desideri, paure e timori, compulsioni, o indurre comportamenti.

Un’altra strategia è quella del mantenere il pubblico nell’ ignoranza e nella mediocrità , cioè’, far sì che le persone ignorino quelli che sono i loro veri bisogni e problemi.

Collegata alla precedente strategia c’è quella, potentissima, dell’essere compiacenti alla mediocrità. Ovvero,spingere le persone a credere che l’ignoranza, la stupidità e la volgarità siano di moda.

La strategia numero 9 è di tipo introspettivo. E ‘quella di creare sensi di colpa , cioè far credere all'individuo che se sta male è solo colpa sua.

L’ultima strategia è quella del pilotare e conoscerei bisogni degli individui , in modo tale da poterne poi creare anche altri.

Tutte queste tecniche possono venire usate sia singolarmente che in associazione tra loro, aumentandone quindi l'efficacia. Sono principalmente usate dai manipolatori mentali che si rivolgano alle masse oppure al singolo individuo. Nei prossimi articoli analizzeremo queste strategie una ad una, continuando così il nostro viaggio per il disvelamento del subdolo mondo della manipolazione mentale



RobertoDeidda Damus

Copyright © 2013 - 2020 Accademia di Ipnomentalismo di Roberto Deidda - PI. 01427990914 - via Montopoli,31 - Roma  info@accademiadiipnomentalismo.it

Privacy Policy

Cookie Policy